Come farsi approvare da un programma di affiliazione (metodo 100% garantito)

Tante volte mi arrivano via email delle richieste di aiuto da parte di tanti colleghi affiliati perché non riescono ad ottenere l’approvazione del programma di affiliazione di interesse. Se anche tu fai parte di loro oppure sei ancora agli inizi e vuoi capire fin da subito come affinare la tecnica per farti approvare da un programma di affiliazione al primo colpo, questo è l’approfondimento giusto.

Innanzitutto, devi sapere che questo articolo è mirato ai programmi di affiliazione ma sono le stesse regole utili per ottenere una collaborazione con qualche brand importante che sia a commissioni fisse oppure a performance (sono quelle che preferisco perché la remunerazione dipende dalla mia bravura di promuovere i prodotti del brand).

Ad esempio, sei un travel blogger? Sei a conoscenza del fatto che potresti pernottare gratuitamente in qualche hotel o agriturismo condividendo la tua esperienza in questi posti con la tua community? Ovviamente dovrai svolgere un lavoro professionale ed etico, ma è un tipo di collaborazione wni-to-win, infatti l’hotel ottiene visibilità e tu in cambio un servizio gratuito.

Comunque, nel prossimo paragrafo faccio un riepilogo di cosa siano i programmi di affiliazione per arrivare poi al punto, spiegando in dettaglio come farsi accettare subito dai programmi di affiliazione senza fallire un colpo.

Cos’è un programma di affiliazione

Solitamente nel momento in cui un’azienda vuole creare la propria rete di affiliati, perché intuisce l’enorme vantaggio di questo modello di business, decide di aprire il proprio programma di affiliazione. Un programma di affiliazione, quindi, è associato all’azienda ed al determinato prodotto che vuole vendere.

Da affiliato, devi avere tutte le informazioni utili per poter promuovere il prodotto e soprattutto, devi avere delle statistiche e dei numeri per capire se ha senso o no investire dei soldi e del tempo nella sua promozione. Per valutare un programma di affiliazione devi avere accesso alle percentuali commissionali, alle modalità di pagamento, alle creative, alle pagine di vendite ed alle policy. Non sottovalutare mai le policy perché i programmi di affiliazione più rigorosi, come Amazon Associates, sono molto severi e se non le rispetti non esitano a bannarti dal programma.

Quali sono i requisiti per farsi accettare da un programma di affiliazione

Alcuni programmi di affiliazione, soprattutto quelli dei big brand, sono talmente restrittivi che selezionano solo una piccola parte di affiliati più affermati con cui lavorare. Ma non demordere, perché con le giuste accortezze anche tu puoi pensare di collaborare con loro.

Innanzitutto, i tuoi asset devono essere in linea con le richieste del merchant e pertinenti, altrimenti non ha senso né per loro né per noi in quanto perderemmo solo del tempo considerando il rischio di ottenere poche conversioni per via del traffico non in target.

Una volta appurata la totale compatibilità tra i tuoi asset e il merchant, procedi con la creazione di un media kit, in cui metti in evidenza tutti le peculiarità dei tuoi asset. Ad esempio, se il tuo asset è un sito, puoi includere dei grafici che possano dimostrare l’andamento del traffico dei visitatori, il numero di conversioni ottenute per altre campagne, l’autorevolezza del sito, ecc… Poi aggiungi anche delle slide personalizzate in cui spieghi come vorresti promuovere il prodotto, ad esempio stilando delle guide all’acquisto oppure delle recensioni. Puoi creare un media kit facilmente tramite Canva ed al massimo con l’aiuto di ChatGPT, ma ti assicuro che ci sono diversi modelli già pronti all’uso che richiedono solo un minimo di personalizzazione.

Se hai la partita IVA mettila in evidenza perché ti permetterà di essere percepito come un affiliato professionale e serio dal punto di vista del merchant. È proprio grazie alla partita IVA che sono riuscito ad essere approvato dal programma di affiliazione di SeoZoom e TopHost (scopri quali sono gli hosting con il miglior programma di affiliazione).

Detto ciò, non dovrai fare altro che scrivere un’email al supporto del programma di affiliazione spiegano per filo e per segno la propria strategia di promozione, riassumendo brevemente ciò che hai inserito all’interno del media kit. Scrivi l’email correttamente dal punto di vista grammaticale ma anche dal punto di vista dell’italiano, se, invece, lavori in mercati internazionali fai ancora più attenzione.

Ah proposito nel mio canale Telegram puoi trovare lo screen dell’email che ho inviato al supporto di SeoZoom per farmi accettare l’affiliazione, puoi trovare il post a questo link e se ancora non sei iscritto al canale non perdere l’occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto