Conviene aprire un network di affiliazione oppure fare l’affiliato?

Qualche giorno fa, rispondendo alle email che spesso ricevo, ho trovato una domanda interessante da parte di Vittorio: “cosa conviene di più? Aprire un network di affiliazione oppure fare l’affiliato?

Sono rimasto stupito perchè nessuno prima mi aveva fatto una domanda simile (se hai delle domande puoi contattarmi tranquillamente qui). La mia risposta è stata abbastanza elaborata perchè volevo essere il più esaustivo e chiaro possibile.

Il contesto dell’affiliate marketing

Come Vittorio, se stai per leggere questo articolo significa che sai già cosa siano le affiliazioni perchè hai letto i miei articoli oppure ti sei informato online. Ad ogni modo, l’affiliate marketing è un business che prevede una figura intermediaria, chiamata appunto affiliato, tra venditore e cliente finale. Mentre, l’affiliate network è un’entità che si pone tra venditore e affiliato racchiudendo tutte le campagne di affiliazione.

funzionamento affiliate marketing
Funzionamento affiliate marketing

L’affiliato si occupa della promozione dei prodotti e in cambio riceve una commissione sul venduto da parte dell’azienda produttrice. Nel concreto ogni affiliate marketer deve scegliere una campagna pubblicitaria e attuare una strategia di marketing per promuoverla.

Ho realizzato anche un corso sull’affiliate marketing, lo trovi qui: https://www.zonamarketing.it/go/professione-affiliate-marketer

Analisi della scelta tra aprire un network ed essere affiliato

Premesso che tutto è possibile nella vita a determinate condizioni, ecco cosa ne penso.

Prima di rispondere a Vittorio ho fatto delle ricerche online sul suo profilo e su cosa si occupa, quindi ho analizzato il suo profilo LinkedIn.

Il suo è un settore che negli anni è sempre andato forte con le affiliazioni, stiamo parlando del settore benessere. Ci sono stati dei casi, però, in cui alcuni affiliati hanno fatto un pessimo lavoro mettendo in cattiva luce tutto il settore del performance marketing.

Veniamo al dunque, la complessità tra avviare un network di affiliazione e promuovere dei prodotti in affiliazione è sostanziale. Aprire un network significa gestire merchant e affiliati in cambio di una piccola percentuale di commissione per ogni conversione (la restante parte ovviamente spetta all’affiliato). Tra le varie attività che dovrai andare a fare ci sono:

  • controllare e testare i prodotti;
  • realizzare delle pagine di vendita;
  • gestire i pagamenti;
  • avere sotto controllo le attività degli affiliati;
  • trovare nuovi advertiser;
  • avviare nuove collaborazioni;
  • fare le foto dei prodotti;
  • fornire assistenza agli affiliati (attualmente alcuni network stanno iniziando a fornire anche formazione).

E tante altre attività che richiedono molta responsabilità e attenzione.

Se non l’hai già fatto, ti consiglio di dare una lettura a questo articolo: https://www.zonamarketing.it/worldfilia/ soprattutto nel
paragrafo in cui parlo dell’intervista ad Angelo Landriscina. Troverai sicuramente degli spunti utili.

Dall’altro lato, invece, se fai l’affiliato sei più libero e devi solamente occuparti della promozione vera e propria dei prodotti. Puoi scegliere tra tantissimi prodotti da promuovere, se un prodotto termina su un network puoi continuare a promuoverlo tramite altri network.

Nel caso di Vittorio, ci sono già diversi network di affiliazione di prodotti relativi al benessere (ne ho parlato in questo articolo. Quindi, perchè gli affiliati dovrebbero scegliere un nuovo network anziché quelli già esistenti che stanno dimostrando affidabilità nel corso degli anni?

Conoscendo come lavorano tanti affiliati nel settore del nutra (in questo articolo ci sono degli esempi), ti posso assicurare che da affiliate manager dovrai stargli dietro in ogni istante, perchè potrebbero fare delle porcate assurde e tu, ovviamente, dovrai renderne conto al merchant. Quest’ultimo si affida a te proprio perchè non vuole avere a che fare con gli affiliati.

Consigli e riflessioni finali

Io, piuttosto, consiglierei di partire iniziando a promuovere i prodotti in affiliazione. L’alternativa, altrettanto valida, è realizzare una propria linea di prodotti. Quindi creare un e-commerce e poi, eventualmente, integrare l’affiliate marketing per aumentare le vendite. Una linea di prodotti propria consentirebbe a chiunque di distinguersi sul mercato rispetto a tutti i competitor.

Questa è la mia onesta riflessione, spero di essere stato più esaustivo possibile. In ogni caso, come ho detto anche a Vittorio, se hai altri dubbi mi fa piacere risponderti.

2 commenti su “Conviene aprire un network di affiliazione oppure fare l’affiliato?”

  1. Quindi, sostanzialmente è meglio continuare a fare l’affiliato. Anche perchè non è detto che aprendo un network di affiliazione si guadagna di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto