SeoZoom: cos’è, come funziona, prezzi

SEOZoom è un SEO tool italiano di web marketing davvero completo, tra i più utilizzati per la keyword research e l’analisi di siti web. Consente il monitoraggio del sito, sotto diversi aspetti, e la pianificazione di una strategia efficiente per scalare le posizioni sui motori di ricerca.

Bisogna però saper leggere i dati, che possono differire da strumenti come Google Analytics e Google Search Console che sono integrati nei siti di interesse. Chi usa SEOzoom sa di poter contare su uno strumento davvero affidabile che aiuta a migliorare la propria SEO strategy e posizionare meglio il proprio sito.

Lo utilizzo personalmente per i miei progetti in affiliazione e per alcuni clienti (questi sono i tool che utilizzo per zonamarketing). Mi permette di velocizzare e semplificare il lavoro di SEO.

Nel corso di questo articolo ti spiego come funziona SEOzoom? Quanto costa? Quali strumenti mette a disposizione? Scopriamolo nei prossimi paragrafi, dopo una piccola introduzione alla SEO e all’importanza che ricopre nei progetti digitali.

Cos’è la SEO e perché è importante?

Prima di chiarire cos’è SEOZoom, è opportuno spendere alcune parole su cosa sia la SEOSEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ed è l’insieme di tecniche che consentono al nostro sito web di posizionarsi in maniera vantaggiosa sui motori di ricerca. Si parla in genere di Google, ma anche Yahoo! o Bing hanno una fetta di mercato, così come Baidu, per la Cina.

Bisogna tenere presente che lingua e località geografica influenzano il posizionamento, così come le ricerche precedenti dell’utente. Tra i fattori che hanno un impatto sul posizionamento del sito, troviamo:

  • SEO on-site: ovvero l’architettura del sito, il lato tecnico. Ad esempio, la sicurezza, l’esperienza utente e la velocità;
  • SEO off-page: tutta la parte di digital PR, tra cui i backlink e così via;
  • SEO on-page: l’ottimizzazione dei testi e delle immagini. Rientrano in questa branca non solo i lavori sulle keywords dei testi, ma anche degli snippet, delle descrizioni delle immagini e così via. Inoltre, non vanno dimenticati i link interni in entrata ed uscita.

Questa breve panoramica può dare l’idea di quanto sia complesso tenere sotto controllo il posizionamento di un sito. Potrebbe venire spontaneo chiedersi perché sia così importante ottimizzare il proprio sito e farlo posizionare bene sui motori di ricerca.

Il punto è che quando un utente immette una query di ricerca, ovvero immette una parola chiave nella barra di ricerca, sta cercando esattamente quella cosa specifica. Quindi, se il nostro sito sarà ottimizzato e visibile, sarà più facile avere un traffico qualificato, interessato a ciò che abbiamo da offrire. Inoltre, raramente le persone vanno oltre la seconda pagina di ricerca, quindi è ancora più importante scalare la SERP (ovvero, i risultati di ricerca).

Più il nostro sito è ben fatto e gradito ai visitatori, più i nostri testi sono pertinenti e interessanti, più Google ci avvantaggerà sulla concorrenza, in quanto riterrà il nostro progetto utile e rispondente ai bisogni degli utenti.

L’importanza del tool giusto: cos’è SEOZoom?

Ottimizzare il sito su cui si sta lavorando non è un processo immediato e senza fatica, inoltre è opportuno tenere d’occhio i competitors, quindi tanto i SEO Specialist che gli imprenditori digitali con progetti di dimensioni più ridotte, ricorrono a dei SEO Tools.

SEOZoom è un SEO tool, cioè uno strumento che aiuta a gestire e monitorare il posizionamento per keyword ed il traffico potenziale del sito web (progetto) gestito. Serve quindi ad analizzare e tenere sotto controllo il sito ed i suoi contenuti in maniera professionale, approntando le strategie migliori per superare la concorrenza.

Grazie all’interfaccia intuitiva e alle tante funzioni presenti, SEOZoom consente di monitorare il traffico di milioni di keywords, controllare e confrontare i competitors, valutare lo stato di salute del sito e così via. Dopo aver impostato il progetto, la suite consentirà di lavorare in modo strategico e ottenere i risultati prefissati per il proprio sito, dal blog fino a siti molto più strutturati. Inoltre, non vanno dimenticate la formazione dedicata, l’assistenza e la community online. SEOzoom ha anche un programma di affiliazione ricorrente.

Come funziona SEOzoom?

SEOzoom mette a disposizione dell’utente tutta una serie di strumenti per tenere traccia dell’andamento di un sito web, intervenendo in modo da posizionarlo al meglio nei risultati di ricerca. Se, infatti, dopo aver creato un sito e indicizzato non compare nelle prime posizioni della SERP, è molto difficile che gli utenti ci clicchino sopra.

Il software analizza le pagine del sito web e individua quegli errori che peggiorano il posizionamento, per consentire poi al proprietario di intervenire e migliorare le performance.

Il bello di SEOzoom è sicuramente la sua facilità di utilizzo che lo rende perfetto per neofiti, imprenditori, blogger e aziende. Per cominciare a usare questo famoso SEO tool, ideato da Ivano di Biasi (il quale è autore di uno dei migliori libri SEO con focus sulla link building), made in Italy basta iscriversi alla piattaforma. E’ possibile verificare il funzionamento di SEOzoom con al massimo tre ricerche di parole chiave, per poi passare all’account di prova o all’acquisto del piano.

Pagando, è possibile accedere a una serie di utili funzioni che caratterizzano SEOzoom:

  • keyword Research, grazie alla quale è possibile individuare le migliori parole chiave per posizionare il sito al meglio. Uno strumento davvero utile in questo senso e fornito da SEOzoom è keyword Infinity, un database costantemente aggiornato contenente le migliori parole chiave correlate in base agli intenti di ricerca. Inoltre, se si effettua una ricerca di parole chiave attraverso i siti dei competitor, si può scoprire quali argomenti trattano e quali delle keywords che utilizzano sono più performanti;
  • Rank Tracker, ovvero uno strumento utile per scoprire il posizionamento del proprio sito data una specifica parola chiave. Se, per esempio, vendi tramite e-commerce delle saponette naturali, puoi scoprire in che posizione compare il tuo sito se un utente cerca la parola “saponette naturali”;
  • Strumento di miglioramento dei contenuti, per individuare quelli performanti e quelli invece indicizzati peggio, per intervenire e migliorare il loro stato;
  • Gestore del piano editoriale, un alleato per la creazione di piani editoriali per social e blog. Grazie a questo strumento, sarai sempre in grado di individuare le migliori parole chiave su cui costruire la tua content strategy;
  • Macchina del tempo, ovvero un generatore di Insights che raccoglie l’evoluzione delle performance di pagine e keywords nel corso delle settimane;
  • SEO spider, un’analisi automatizzata del sito che evidenzia gli errori all’interno delle pagine e consente al proprietario di intervenire per rimuoverli;
  • Analisi dei competitor, che consente di verificare le strategie SEO dei concorrenti e copiarle (o addirittura migliorarle), se necessario;
  • Monitoraggio dei backlink, per verificare che i link presenti nelle pagine di un sito siano di qualità e non interrotti.

Per accedere a queste funzionalità, devi avviare un progetto, nel quale inserisci il link del tuo sito web, o di quello che devi ottimizzare, e potrai seguire una comoda procedura guidata, che ti condurrà attraverso tutti i passaggi per migliorare l’indicizzazione del sito.

I progetti che si generano su SEOzoom possono essere monitorati costantemente, in modo da salvare tutti i dati raccolti e tenere controllati i progressi nel tempo.

Quanto costa SEOzoom?

SEOzoom consente di accedere ai suoi servizi solo pagando. I prezzi sono nella media degli altri tool per la SEO (ad esempio SemRush ha un costo più alto), offrendo ben quattro pacchetti in base alle esigenze. Il più economico è perfetto per i blogger che desiderano far raggiungere ai propri contenuti un maggior numero di utenti, mentre il più caro è ideale per le web agency che devono ottimizzare i siti dei propri clienti.

Mentre il piano più economico prevede 3000 ricerche al giorno, per quanto riguarda keywords, domini ecc., un solo utente che può accedere al piano editoriale, al massimo due progetti con 200 keyword monitorabili e massimo due scansioni del SEO spider, il piano più costoso comprende l’uso massivo di tutti gli strumenti SEOzoom:

  • 50.000 risultati di ricerca
  • 40.000 ricerche al giorno
  • 20 utenti che possono accedere al piano editoriale
  • apertura di infiniti progetti con 30.000 keywords monitorabili
  • 300 report in PDF
  • infinite scansioni del SEO spider.

Scopri i prezzi dei piani SEOzoom sul sito ufficiale e scegli quello più adatto alla tua attività.

Differenza con Google Analytics per il monitoraggio del traffico

Uno dei dati che crea più grattacapi è quello del monitoraggio del traffico, perché spesso differisce dai dati di Google Analytics e Google Search Console.

SEOZoom infatti, come tutti i SEO Tools, non ha un accesso diretto al sito, come invece gli applicativi di Google, e quindi non può dare un riscontro sugli accessi effettivi.

In pratica, il traffico analizzato da Google Analytics conta tutti gli accessi, cioè motori di ricerca, referral, social e così via. Inoltre, riguarda gli accessi monitorati direttamente sul sito.

SEOZoom invece, usa un campione molto ampio di keywords per dare una stima degli accessi sulla base di determinati algoritmi. Il campione analizzato dal tool è comunque molto più ampio rispetto ad altre suite, stima il dato di accessi potenziali da Google, quindi serve per determinare facilmente le potenzialità di traffico e posizionamento e quanto la nostra strategia stia facendo effettivamente crescere il sito. È quindi coerente con la funzione di SEOZoom, ovvero un tool che serve a capire il posizionamento su Google, per keywords.

Perché utilizzare SEOZoom oltre ai tool forniti da Google?

Ci sono poi altri elementi che influenzeranno il click finale dell’utente su quel link, e quindi l’accesso effettivo; ma un confronto tra il volume potenziale di traffico e gli accessi può aiutare ad intervenire ed implementare la strategia giusta. Il volume di traffico di Google Analytics e Google Search Console si riferiscono al sito nel suo complesso. Non considerare entrambi i dati potrebbe essere fuorviante, perché ad esempio si potrebbe evidenziare una crescita dovuta a keywords minori, mentre in realtà il trend è in calo su keywords importanti per il sito. È quindi utile riuscire ad usare i diversi strumenti in sinergia, traendo da ogni elemento le giuste conclusioni.

Implementare una strategia SEO che consenta di raggiungere gli obiettivi prefissati non è semplicissimo. Servono infatti strumenti che consentano di monitorare l’attività del sito e il posizionamento, anche per singole keywords.

È per questo che, accanto a Google Analytics e Search Console, è utile usare una suite come SEOZoom. Il vantaggio di questo prodotto italiano è la completezza, dato che mette a disposizione funzioni per diversi aspetti del processo di definizione di una strategia SEO.

Tra questi, il monitoraggio del traffico aiuterà ad intervenire e gestire le singole keywords, importanti per il progetto di marketing ed il sito nel suo complesso.

SEOzoom conviene?

SEOZoom è lo strumento SEO & marketing più diffuso in Italia. Chi lavora nell’ambito non può non conoscerlo e sa quanto valga questo tool. Abbiamo visto quali strumenti include e cosa si ottiene pagando l’abbonamento. La domanda che ora ci poniamo è: SEOzoom conviene?

SEOzoom è studiato apposta per soddisfare i bisogni dei marketers italiani, in quanto le sue ricerche si basano su informazioni provenienti dal nostro paese. I risultati sono molto affidabili e chi lo prova ne resta da subito soddisfatto. La moltitudine di strumenti consente di intervenire a 360 gradi sul proprio sito, senza tralasciare nulla, e migliorandone il posizionamento di settimana in settimana.

Il software non ha nulla da invidiare ai suoi competitors e i prezzi sono assolutamente in linea con quello che propone. Il bello di SEOzoom, al di là delle sue funzionalità professionali e complete, è la dashboard semplice e intuitiva, che consente anche ai meno esperti di SEO di posizionare meglio il proprio sito.

SEOzoom consente di accedere una versione free di sette giorni, che consente di testare tutte le funzioni prima di acquistare. Se vuoi posizionare il tuo sito tra i primi risultati di Google, affidati ad un prodotto infallibile. Iscriviti a SEOzoom e goditi i risultati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto